www.giornalelirpinia.it

    15/07/2024

Al Cimarosa torna «Parole di musica»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Rubriche-LaLettera_conser2.jpgAVELLINO – Sei appuntamenti, da aprile a giugno, con altrettanti autori. Al Conservatorio «Domenico Cimarosa» torna la rassegna editoriale intitolata «Parole di Musica», voluta fortemente dal presidente Achille Mottola e dal direttore Maria Gabriella Della Sala, dopo il successo delle precedenti edizioni.

Coordinata dal M° Marta Marullo, la manifestazione prevede una serie di incontri durante i quali saranno presentati, assieme agli autori, volumi di interesse musicale e musicologico, al fine di fornire agli studenti e al pubblico gli strumenti per l’approfondimento e per una lettura critica di diversi contesti storici e generi musicali: dalla musica vocale profana del ‘500-‘600, alla musica del ‘700, agli istituti di formazione musicale a Napoli tra Settecento e Ottocento, ai repertori e alle forme musicali di tardo Ottocento e Novecento.

Si parte giovedì 13 aprile. Nell’aula magna intitolata a Mario Cesa, alle ore 16.15, il M° Gianvincenzo Cresta presenterà con Nicola Cisternino, il libro dal titolo Luigi Nono Caminantes. Una vita per la musica. Intrecci e testimonianze, edito da Il Poligrafo (2021).

Il volume si propone al lettore come un racconto orale di scoperta nell'opera e negli altri "pensari" di Luigi Nono, che l’autore celebra come un proprio Quaderno veneziano di studi il cui racconto è affidato alle voci dei quattro musicisti protagonisti nella pratica dell'invenzione musicale e sonora del compositore veneziano, da Roberto Fabbriciani ad Alvise Vidolin, Giancarlo Schiaffini, Stefano Scodanibbio. Nella seconda parte del volume sono raccolti alcuni saggi e studi monografici, mentre una postfazione del musico e filosofo Massimo Donà apre diagonalmente a una prospettiva orfica del mondo sonoro di Nono.

Giovedì 27 aprile (ore 16.15) sarà la volta di Massimo Signorini con Paganini e… Livorno, edito da Sillabe (2022). Con l’autore converserà Luigi Sisto. Interverrà Michele Greci (chitarra) con musiche di Niccolò Paganini, Ferdinando Carulli e Filippo Gragnani.

L’8 maggio (ore 16.15) Marta Marullo presenterà l’opera di Annibale Cogliano dal titolo Carlo Gesualdo, mentre il 25 maggio (ore 16.15) sarà la volta Dai Conservatori al Collegio. L’insegnamento della musica a Napoli tra Settecento e Ottocento, a cura di Rosa Cafiero. Con la Curatrice e con gli autori conversa Mauro Amato. Interverranno Paologiovanni Maione, Tommasina Boccia, Maurizio Rea, Marina Marino, Tiziana Grande, Cesare Corsi, Claire Roberts.

Giovedì 8 giugno, Gianfranco Vinay e Marina Marino presenteranno il testo di Ernesto Napolitano, Forme dell’addio. L’ultimo Gustav Mahler, mentre il 22 giugno sarà la volta di Federico Gon con Costretto ad essere originale. Studi su Joseph Haydn, edito dall’Istituto Italiano per la Storia della Musica. Per l’occasione a dialogare con l’autore saranno Agostino Ziino, musicologo già presidente della Società Italiana di Musicologia, dell'Orchestra di Roma e del Lazio e dell'Istituto Italiano per la Storia della Musica, e Alessandra Carlotta Pellegrini, direttore scientifico dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani (Parma) e membro della Commissione per l’Edizione dei Carteggi e dei Documenti Verdiani.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti in sala con prenotazione obbligatoria da inviare a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com