www.giornalelirpinia.it

    14/07/2024

Territorio e vini irpini protagonisti all’Open Outdoor Experiences di Paestum

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Attualita13_paestum_vini.jpgPAESTUM (Salerno) – L’Irpinia con le sue eccellenze paesaggistiche ed enogastronomiche tra le attrazioni principali del Salone “Open Outdoor Experiences” di Paestum andato in scena il 14, 15 e 16 Aprile. Una tre giorni di grande successo, a cui ha preso parte Destinazione Irpinia, la Dmo sostenuta dalla Provincia di Avellino con il presidente Rizieri Buonopane e Fondazione “Sistema Irpinia” con il supporto di Rete Destinazione Sud, a cui hanno partecipato produttori, amministratori ed istituzioni con un solo grande obiettivo: focalizzare l’attenzione sui territori evidenziano le potenzialità a fini turistici.

I vini irpini grandi protagonisti. Sold out le due  Masterclass organizzate dal Consorzio Tutela Vini d’Irpinia e dedicate ai 20 anni del Fiano di Avellino Docg ed i 30 anni del Taurasi Docg. Nella giornata conclusiva spazio ai produttori del Greco di Tufo Docg. Numerosi anche i visitatori che hanno potuto conoscere e degustare i più importanti vini in ambito internazionale.

Il presidente di Fondazione “Sistema Irpinia”, Sabino Basso si dice soddisfatto per il risultato in termini di interesse e visite ma ribadisce: “L’Irpinia possiamo immaginarla come un’azienda che vuole affacciarsi sui mercati nazionali e internazionali, quindi ha bisogno di uomini e donne che mettano a disposizione le loro capacità e il loro impegno per promuovere e pubblicizzare tutto ciò che di buono e bello esiste già nel nostro territorio. Dobbiamo diventare attori principali dei territori e il mio obiettivo più grande, in questo momento, sarà quello di spendere tutte le energie per creare un brand irpino, un marchio riconoscibile fuori dai confini regionali, anche oltre quelli nazionali, e portare stabilmente turisti nella nostra provincia”.

“Maggio – ha aggiunto Basso - sarà un mese importante per l’Irpinia con due appuntamenti nei quali il nostro territorio sarà ancora protagonista con l’Enomaratona (27 maggio a Montefusco; 28 maggio a Taurasi) e il Giro d’Italia 2023 (in Irpinia il 9 e 10 maggio). Senza dimenticare, ad ottobre, la Ttg Travel Experience di Rimini, la manifestazione italiana di riferimento che in tre giorni riesce a riunire operatori provenienti da tutto il mondo, key player delle principali aziende del comparto: enti del turismo, tour operator, agenzie di viaggi, compagnie aeree, trasporti, strutture ricettive, servizi per il turismo, tecnologia e soluzioni innovative”.

Soddisfatta della tre giorni anche Rosanna Repole, delegata della Provincia a Fondazione Sistema Irpinia: “Il salone, per gli imprenditori irpini e per tutta la provincia, è stata una vetrina prestigiosa e di grande successo, con tante opportunità interessanti da cogliere. Insieme a Fondazione “Sistema Irpinia”, la Provincia ha svolto, e continua a svolgere, un ruolo importante per la creazione della Dmo Destinazione Irpinia. Nonostante non abbia la delega al turismo, impiega molte delle sue energie vitali per la promozione e la valorizzazione del suo territorio e, bisogna sottolinearlo dati i recenti successi, sta facendo molto bene anche grazie all’impegno del presidente Basso e le collaborazioni da parte del territorio e di Rete Destinazione Sud”.

Aggiornamento del 16 aprile 2023, ore 19.20 - Sono stati ancora i vini d’Irpinia e le sue eccellenze paesaggistiche e gastronomiche tra le attrazioni principali del Salone “Open Outdoor Experiences” di Paestum. Dopo le due masterclass dedicate ai 20 anni del Fiano di Avellino Docg ed i 30 anni del Taurasi Docg, la terza e conclusiva giornata al centro espositivo Next - ex Tabacchificio Cafasso ha registrato la presenza dei produttori del Greco di Tufo Docg. Numerosi  visitatori hanno potuto conoscere e degustare un calice di uno dei vini bianchi più importanti in ambito internazionale.

Nell’ultimo della serie di incontri organizzati da Destinazione Irpinia, la Dmo sostenuta dalla Provincia di Avellino e Fondazione “Sistema Irpinia” con il supporto di Rete Destinazione Sud, a cui hanno partecipato produttori, amministratori ed istituzioni, è stata focalizzata l’attenzione sui territori tra eventi, folklore, sentieri ed enogastronomia.

“La Provincia di Avellino è accompagnatrice di questi percorsi di sviluppo con Fondazione Sistema Irpinia”  ha esordito il vice presidente di Palazzo Caracciolo, Girolamo Giaquinto. “Borghi incantevoli, qualità dell’aria, bellezze paesaggistiche e naturali sono la forza di questo territorio insieme all’enogastronomia” – ha proseguito Giaquinto sottolineando – “Il turismo esperienziale, una volta di nicchia, è la leva su cui si può sviluppare un progetto turistico che porti, tra gli altri, i visitatori della costiera amalfitana verso le aree interne. Come Provincia crediamo in questa visione ed in un sistema integrato tra istituzioni, amministratori e produttori finalizzato alla valorizzazione”.

Tra gli amministratori presenti il primo cittadino del piccolo borgo di Petruro Irpino Giuseppe Lombardi. “Facciamo parte degli otto Comuni dell’areale del Greco di Tufo, abbiamo l’albergo diffuso ed attività di ristorazione. Nonostante gli sforzi non siamo riusciti in passato a realizzare sinergie con gli attori locali e valorizzare le nostre eccellenze. La Dmo Destinazione Irpinia,  per centri come i nostri, è un trampolino di lancio”.

Aggiornamento del 13 aprile 2023, ore 18.20 - Destinazione Irpinia alla fiera del turismo esperienziale - Il percorso di crescita e strutturazione della Dmo “Destinazione Irpinia” sostenuta dalla Provincia di Avellino e Fondazione Sistema Irpinia approda alla prima edizione del Salone Open Outdoor Experience.

La fiera del turismo esperienziale e delle attività all'aperto, in programma da domani 14 aprile fino a domenica 16 aprile al Centro Espositivo Next - ex tabacchificio Cafasso a Capaccio Paestum, vedrà l’Irpinia protagonista. Un folto programma di incontri e degustazioni per far conoscere le eccellenze del territorio provinciale, dai vini ai formaggi, passando per i borghi e le valli, per costruire relazioni con stakeholders del settore turistico. Diversi gli appuntamenti che vedranno in prima linea le aziende vitivinicole locali che racconteranno la storia del Fiano e del Taurasi, che compiono rispettivamente venti e trenta anni di riconoscimento della Docg.

Mettere a sistema, attraverso attività di promozione e sviluppo, le potenzialità turistico esperienziali del territorio, questo l’obiettivo del percorso di promozione turistica fortemente voluto dal presidente della Provincia, Rizieri Buonopane, dal Presidente della Fondazione “Sistema Irpinia”, Sabino Basso, sostenuti in questa visione dal Rete Destinazione Sud, che presenteranno territori, aziende e pacchetti turistici collegati.

IL PROGRAMMA

Venerdì 14 aprile

Ore 11.00: conferenza stampa di presentazione: Incontri 2023 Paestum

Ore 12.00:  La Via Appia, un percorso tra Bonito, Mirabella Eclano, Frigento, Gesualdo, Sturno, Rocca San Felice, Guardia Lombardi, Bisaccia, Lacedonia. Presentazione territori, aziende e pacchetti turistici collegati.

Ore 13.00: Degustazione prodotti Irpini d’eccellenza, tra vini, salumi e formaggi

Ore 14.00: Master Class Fiano di Avellino. Festeggiamo insieme i 20 anni del Fiano di Avellino Docg con le Cantine Case D’Alto, Nativ, Macchie Santa Maria, Donna Elvira, Historia Antiqua, Cantina Riccio.

Sabato 15 aprile

Ore 12.00: Wine Tour Experience presentazione territori, aziende e pacchetti turistici collegati.

Ore 13.00: degustazione prodotti Irpini d’eccellenza, tra vini, salumi e formaggi

Ore 14.00: Master Class Taurasi. Festeggiamo insieme i 30 anni del Taurasi DOCG con le Cantine Case D’Alto, Macchie Santa Maria, Borgodangelo, Urciuolo Vini, Vini Panacea, La Molara.

Ore 15.30: I borghi irpini una risorsa per lo sviluppo turistico. Trekking, cammini, gastronomia, eventi tra Sant’Angelo dei Lombardi, Monteverde, Cairano, Morra De Santis, Bisaccia.

Domenica 16 aprile

Ore 12.30: presentazione delle Cantine Irpine e delle esperienze in vigna.

Ore 13.00: degustazione prodotti Irpini d’eccellenza, tra vini, salumi e formaggi

Ore 15.30: La Valle dell’Irno: tradizioni, gastronomia, natura e benessere tra Montoro, Solofra, Serino, Contrada e Forino. Presentazione territori, aziende e pacchetti turistici collegati.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com