www.giornalelirpinia.it

    15/07/2024

Autonomia differenziata, al carcere borbonico il convegno-dibattito delle Acli

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Attualita13_acli_aut_dif.jpgAVELLINO – Un costituzionalista, un dirigente medico, un dirigente scolastico, due sindaci e il vice presidente nazionale delle Acli: ospiti illustri per dibattere su un tema di grande attualità che tra cittadini comuni e non addetti ai lavori ancora non viene compreso per la sua importanza. Capire innanzitutto cosa sia l’autonomia differenziata e comprendere i reali rischi nel cristallizzare il divario tra Nord e Sud: questo l’obiettivo del convegno che si celebrerà il prossimo 7 luglio 2023 alle 17:00 presso la sala blu del carcere borbonico di Avellino.

«L'iniziativa del 7 luglio – spiega il numero uno delle Acli di Avellino, Alfredo Cucciniello – si inserisce nel solco di un ciclo di incontri che le Acli hanno promosso su tutto il territorio nazionale. L'obiettivo è quello di offrire un'occasione di confronto e dibattito su una riforma che, a nostro avviso, rischia di consegnare a chi vive nel nostro Paese venti regioni a Statuto Speciale. Ravvisiamo un pericolo. Riteniamo che il cosiddetto decreto Calderoli sull'autonomia differenziata sia ben altro rispetto ai bisogni di un'Italia più unita e più forte, rispetto alla garanzia di coesione nazionale, rispetto a un divario da colmare, rispetto alle aree forti e quelle deboli del Paese. Abbiamo una serie di interrogativi: sarà un mosaico o un ammasso di ciottoli messi insieme in maniera casuale? Quali sono i modelli? Quali saranno gli investimenti? È possibile un'autonomia costituzionale senza lo sviluppo della solidarietà e senza un'effettiva lotta alle disuguaglianze? Come si supera la spesa storica? Quale sarà il ruolo del Parlamento e dei consiglieri regionali? Avremo un parco di relatori di prestigio che ci consentiranno un confronto quasi scientifico e non ideologico soprattutto sui temi della sanità e dell'istruzione».

«Il convegno – spiega Alberto Bilotta, tra i promotori dell’evento – nasce da un'idea condivisa insieme con le Acli di Avellino e con il presidente Alfredo Cucciniello circa la possibilità di provare ad analizzare una tematica che sta particolarmente animando il dibattito politico a livello nazionale ma che purtroppo percepiamo ancora molto lontana nella pubblica opinione. Sono anni che il Rapporto Svimez ci consegna un quadro drammatico del Mezzogiorno, dove il crescente aumento delle diseguaglianze ci fornisce l’inaccettabile consapevolezza che un bambino del nord avrà migliori aspettative di vita rispetto ad uno del Sud. La riforma sull’autonomia differenziata è un tema che potrebbe aumentare i divari tra Nord e Sud. Per questo motivo abbiamo immaginato, attraverso autorevoli relatori, di analizzare la tematica cercando di contestualizzarla nei settori della sanità e dell’istruzione. In particolare sarà interessante comprendere quali ripercussioni ci potranno essere sulle aree interne grazie ai contributi che forniranno ai sindaci di Avellino e Benevento Gianluca Festa e Clemente Mastella».

I saluti istituzionali sono riservati ad Alfredo Cucciniello, presidente delle Acli di Avellino. Introduce e modera Alberto Bilotta, presidente dell'Associazione Lisa “Laboratorio idee sostenibili Av”. Intervengono il costituzionalista Massimo Villone, il presidente della Casa di Cura “Villa dei Pini” Giuseppe Rosato, il dirigente scolastico Mirella Capodanno, il sindaco di Benevento Clemente Mastella e il sindaco di Avellino Gianluca Festa. Le conclusioni sono affidate ad Antonio Russo, vice presidente nazionale delle Acli. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Avellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com