www.giornalelirpinia.it

    15/07/2024

Regimi di reddito minimo: aumentare il sostegno, l'accessibilità e l'inclusione

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica12_parl_eur.jpgSTRASBURGO – Mercoledì, il Pe ha adottato una risoluzione sul reddito minimo adeguato in cui si osserva che una direttiva dell'Ue su un adeguato reddito minimo potrebbe contribuire a migliorare ulteriormente l'accessibilità, l'adeguatezza e l'efficacia di tali regimi. Inoltre, garantirebbe che le persone attualmente disoccupate vengano integrate nel mercato del lavoro.

Il testo non legislativo è stato approvato con 336 voti favorevoli, 174 contrari e 121 astensioni.

I Paesi Ue dovrebbero valutare periodicamente i loro regimi nazionali e aggiornarli se necessario, garantendo un livello adeguato di sostegno che tenga conto della soglia nazionale di rischio di povertà (indicatore Arop), per cercare di creare un sistema che garantisca un tenore di vita dignitoso.

Inoltre, i deputati invitano i Paesi Ue a sensibilizzare su questi programmi e renderli maggiormente accessibili, in particolare per i gruppi più svantaggiati, come i senzatetto. Infine, propongono misure per affrontare problemi piuttosto comuni negli Stati membri, come i bassi livelli di utilizzo di tali regimi e il divario digitale.

Contesto

Il 28 settembre 2022 la Commissione ha proposto una Rcccomandazione del Consiglio relativa a un reddito minimo adeguato che garantisca l'inclusione attiva. Tale Raccomandazione stabilisce in che modo i paesi dell'Ue possono modernizzare i loro regimi di reddito minimo per renderli più efficaci e ridurre il numero di persone a rischio di povertà ed esclusione sociale nell'Ue.

Proposta della Commissione sulla Raccomandazione del Consiglio relativa a un reddito minimo adeguato che garantisca l'inclusione attiva (28/09/2022) (EN)

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com