www.giornalelirpinia.it

    05/07/2022

Playout, la DelFes vince anche gara 3 contro Forio e conquista la salvezza

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket6_fori_o3_pl_of.jpgSANT’ANTIMO (Napoli) – Playout: con il punteggio di 56-68 la DelFes Avellino batte Forio anche in gara 3 e conquista la salvezza. In aggiornamento…

Arriva anche il terzo successo nella serie dei play-out per la Del.Fes Avellino che, battendo per 56 a 68 il Forio sul campo neutro di Sant’Antimo, conquista una più che meritata salvezza. Meritata la salvezza, come meritato è stato il successo che ha chiuso la serie, come meritate erano state le altre due vittorie.

Un successo che premia il lavoro del coach, del suo staff e dei giocatori, che con il passare del tempo hanno formato un gruppo granitico che ha saputo reagire alla grande alle tante difficoltà che hanno colpito la squadra. Non va infatti dimenticato che anche in gara-3 coach Benedetto ha avuto una grande risposta dai suoi giocatori, scesi in campo nonostante i tanti acciacchi. Basile, Marra, Caridà, Hassan e Carenza hanno giocato pur se in condizioni fisiche precarie, mentre erano già fuori Spizzichini, Agbogan ed Hajrovic. Un ulteriore merito da sottolineare per questi ragazzi che hanno davvero dato tutto, ma va lodato anche il super lavoro di staff medico, dei fisioterapisti e del preparatore. Un successo di tutti che deve costituire una base dalla quale ripartire la prossima stagione, con una programmazione che deve partire immediatamente, così come deve iniziare oggi la costruzione di una società solida che possa assicurare un futuro stabile e richiamare nuovamente la tifoseria del basket al Paladelmauro.

Ma veniamo al match che ha chiuso la stagione della Del.Fes con la salvezza, e quello di Forio con la retrocessione in serie C Gold. Gli isolani hanno condonato la giornata di squalifica di coach Carone e di Orsini pagando la multa, e sono entrambi al loro posto, così come Antonaci che ha recuperato dalla distorsione alla caviglia di gara-2, ma hanno Hadzic inutilizzabile per problemi muscolari. Per Forio è una partita da ultima spiaggia, ed è per questo che parte subito avanti, sfruttando le polveri bagnate dell’attacco avellinese (4/9 al 6’). Il punteggio la dice lunga, comunque, della qualità di una partita costellata comunque da tanti errori, vista anche l’importanza della posta in palio. Nonostante i tanti errori, la Del.Fes riesce a chiudere la prima frazione con una sola lunghezza da recuperare (12/11 al 10’).

Gli isolani tentano la fuga a metà di secondo periodo (25/16 al 16’), ma poi arriva la reazione della Del.Fes, che porta la firma di Caridà, Basile e Carenza, che realizzano i punti del 28 a 29, punteggio sul quale le squadre vanno all’intervallo lungo. Marra realizza il primo canestro della ripresa, poi arriva l’ultimo vantaggio di Forio sul 34 a 33 al 23’, perché poi la Del.Fes, che anche quando era sotto non ha mai dato l’impressione di poter perdere il match, prende nettamente in mano le redini dell’incontro colpendo dalla distanza con Caridà e Basile, provando la prima fuga sul 36 a 41 al 25’. Forio tira malissimo dalla lunetta (6/17 complessivi), mentre Avellino è piuttosto precisa (25/28 alla fine, con i due errori finali di D’Andrea) e ne approfitta per allungare sul 38 a 47 del 28’, sfruttando anche i liberi assegnati per l’espulsione di Hadzic, che protesta dalla panchina attirandosi la sanzione da parte degli arbitri.

Gli isolani provano a riavvicinarsi con cinque punti in fila, imitati subito dagli irpini, che al 30’ conducono per 43 a 52. Il gioco da tre punti di Caridà porta la Del.Fes sul + 12 (43/55 al 32’), poi Hassan commette fallo e concede un gioco da quattro punti ad Orsini, con Ciarpella che dimezza il distacco in un solo minuto (49/55 al 33’). Ma Avellino dimostra tutta la sua supremazia tecnica ed agonistica, Basile con la tripla inaugura il nuovo break di 0 a 7 che in pratica distrugge le ultime velleità di rimonta di Forio (49/62 al 36’). Il finale di partita è nel segno di D’Andrea che, con sei punti in fila porta la Del.Fes al massimo vantaggio del match (52/68), prima dei canestri finali dei padroni di casa, che rendono meno amara la sconfitta (56/68) che decreta la salvezza di Avellino e la retrocessione di Forio.

Il tabellino del match:

Forio Basket 1977 - Del.Fes Avellino 56-68

Forio Basket 1977: Milosevic 17 (5/14, 2/6), Orsini 17 (4/8, 2/5), Ciarpella 13 (3/3, 2/4), Capezza 6 (3/5, 0/1), Nafea 2 (1/2, 0/0), Caceres 1 (0/2, 0/1), Antonaci 0 (0/1, 0/0), Iannello 0 (0/1, 0/0), Iacono n.e. Hadzic n.e.

Tiri liberi: 6/17 – Tiri da due punti: 16/36 - Tiri da tre punti: 6/17 - Rimbalzi: 31 (Milosevic 10) - Assist: 15 (Orsini 5)

Del.Fes Avellino: Caridà 17 (2/5, 1/1), Basile 15 (0/2, 2/7), Marra 12 (6/13, 0/6), D’Andrea 12 (5/7, 0/0), Carenza 9 (1/4, 1/4), Hassan 3 (0/2, 1/4), Venga 0 (0/3, 0/0), Cepic 0 (0/0, 0/0), Spagnuolo n.e. Favato n.e.

Tiri liberi: 25/28 - Tiri da due punti: 14/36 - Tiri da tre punti: 5/22 -  Rimbalzi: 47 (Basile 9) - Assist: 5 (Basile, Marra 2).

Arbitri: Galluzzo e Caldarola.

Note: parziali 12/11 – 28/29 – 43/52. Usciti per 5 falli: Carenza e Ciarpella. Espulso Hadzic per proteste.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com