www.giornalelirpinia.it

    20/06/2024

Sì all’accodo tra Arpac e procura per l’esecuzione di analisi tossicologiche su sostanze stupefacenti

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Attualita8_trib1.jpgAVELLINO – Arpac effettuerà attività in supporto alle forze dell’ordine di Avellino e provincia per potenziare le analisi tossicologiche in materia di sostanze stupefacenti. È quanto previsto da una convenzione siglata di recente dalla procura della Repubblica di Avellino e dall’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Campania. Gli uffici inquirenti del capoluogo irpino si avvarranno dei laboratori Arpac per le analisi quali-quantitative di tipo chimico-tossicologico sui reperti sequestrati nell’ambito del contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope.

Si tratta di un accordo, quello sottoscritto dal procuratore della Repubblica di Avellino Domenico Airoma e dal direttore generale Arpac Stefano Sorvino, finalizzato a rafforzare le attività di analisi in materia di sostanze stupefacenti delegate dalla procura di Avellino alla polizia giudiziaria, in particolare aumentando la tempestività e il livello qualitativo degli accertamenti, anche con l’obiettivo di una più rapida definizione dei procedimenti penali.

La collaborazione verrà svolta in riferimento a sostanze come cocaina, delta-9-thc, eroina, 6 Mam, metadone, Mdma, in relazione alle quali i laboratori Arpac saranno chiamati a identificare e quantificare, nei campioni sequestrati dalle forze dell’ordine, la presenza del principio attivo, oltre che di adulteranti e solventi. In virtù del protocollo, l’Arpac effettuerà un report periodico relativo alle tipologie delle sostanze analizzate al fine di meglio orientare l’attività investigativa.

L’accordo di collaborazione è reso possibile dalla presenza, nell’ambito del dipartimento di Benevento dell’agenzia ambientale, di un laboratorio sostanze stupefacenti (Lass) che già storicamente ha attiva una convenzione con la procura del capoluogo sannita. A integrazione di tale attività vi è la collaborazione con il sistema nazionale di allerta precoce del dipartimento politiche antidroga della presidenza del Consiglio dei ministri, grazie alla quale il Lass di Benevento ha effettuato tra i primi in Italia segnalazioni relative all’utilizzo di destrometorfano quale sostanza adulterante dell’eroina e di tapetandolo.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com