www.giornalelirpinia.it

    26/05/2024

Il valore dell’innovazione digitale per la valorizzazione delle filiere, esperti a confronto a Frigento

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia12_gal_irpinia.jpgFRIGENTO – Il progetto In.Per.AgrICT, per l’incremento delle performance delle aziende agricole e agroalimentari irpine con le tecnologie Ict, promosso dal Gal Irpinia, a valere sul Psr Campania 2014/2020, Misura 19 “Sviluppo locale di tipo partecipativo” e nello specifico sulla Misura 16.1.1 Azione 2 “Sostegno ai progetti operativi di innovazione” (Poi), arriva al suo terzo ed ultimo tavolo di condivisione e di confronto con le comunità locali.

Il prossimo mercoledì 23 novembre, alle ore 10:30, presso l’azienda agrituristica Fontana Madonna di Frigento, partendo dal lavoro di ricerca condotto dal professor Roberto Parente, ordinario di Imprenditorialità e Innovazione dell’Università di Salerno che ha supervisionato il gruppo di lavoro dedicato al progetto e composto da Rosangela Feola, ricercatore in Economia e gestione delle imprese, Antonella Monda, ricercatrice in Management e innovation tecnology, Massimiliano Vesci, professore associato in Economia e gestione delle imprese e Antonio Botti, professore ordinario in Economia e gestione delle imprese, verranno presentati i risultati delle analisi e le proposte elaborate al fine di dare vita alla piattaforma digitale che verrà sviluppata da Tecnologica Srl per facilitare l’elaborazione di mirate strategie di marketing per il territorio irpino. Una piattaforma concepita come un sistema aperto, come un organismo vivo, totalmente calato nel contesto territoriale, storico e sociale, che avrà l’obiettivo di far emergere quell’unicità del contesto che, dopotutto, determina l’unicità stessa dei prodotti d’eccellenza dell’Irpinia.

Nel corso dell’appuntamento di Frigento, che avrà come titolo “Il valore dell’innovazione digitale per la valorizzazione delle filiere”, verranno approfondite – per l’appunto – tutte le potenzialità che le nuove tecnologie digitali sono in grado di offrire alla integrazione delle filiere dell’agroalimentare, del turismo e delle attività creative e culturali. Inoltre, verranno messi a sistema tutti i risultati conseguiti e le proposte elaborate nel corso della fase di analisi e di progettazione del progetto In.Per.AgrICT che ha coinvolto le migliori energie del tessuto produttivo del territorio, degli attori pubblici e di quella parte più viva e dinamica del tessuto sociale nel quale ci muoviamo.

Al terzo tavolo “Il valore dell’innovazione digitale per la valorizzazione delle filiere”, oltre alle tre aziende pilota (MierVini – Olieficio Fam – Fontana Madonna) del progetto In.Per.AgrICT, parteciperanno alcune tra le realtà più intriganti dell’arcipelago Gal Irpinia come il microbirrificio Skapte di Cairano, l’azienda agricola La Molara di Zungoli, capofila insieme all’Università di Salerno e al Biogem del progetto “FormLife” per la valorizzazione dei formaggi irpini da latte di alta qualità attraverso l’aumento della shelf-life e la tracciabilità del prodotto e l’azienda agricola Forgione, capofila del progetto “Irpinia Essenziale” per la caratterizzazione di oli essenziali ottenuti con innovative pratiche agronomiche da piante aromatiche ed ortive e valorizzazione del by products.

Ad arricchire il parterre di Frigento ci sarà anche Federica Tortora, specialista per l’innovazione di Banca Intesa San Paolo. Modererà il tavolo, Marco Staglianò, direttore di Orticalab.it.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com