www.giornalelirpinia.it

    20/06/2024

Cose mai fatte, l’Irpinia protagonista nel progetto contro la povertà educativa

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia13_cose.jpgSOLOFRA – Arginare la povertà educativa e creare le condizioni, attraverso la giusta sinergia tra operatori sociali, istituzioni e famiglie per migliorare la qualità della vita dei minori del Sud.

È questa la missioni del progetto "Cose mai fatte", finanziato dall’Unione europea (Next Generation EU- Pnrr M5C3 - Investimento 1.3 - Interventi socio-educativi strutturati per combattere la povertà educativa nel Mezzogiorno a sostegno del Terzo settore).

"Per avere cose mai avute, bisogna fare cose mai fatte!" è lo slogan scelto per l’iniziativa che agisce sulla crescita delle competenze, l'incremento dell'autostima e dell'autodeterminazione di 130 minori, dagli 11 ai 17 anni, residenti nei Comuni dell’ambito S6, che vivono situazioni di disagio o sono a rischio devianza.

La rete partenariale, che vede la società cooperativa irpina “L'Isola che c'è” onlus soggetto responsabile, è costituita dall’istituto comprensivo "R.Nicodemi", l’istituto comprensivo don Alfonso De Caro - Lancusi Fisciano, il Cnr Consiglio nazionale delle ricerche - Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali, la società cooperativa sociale "Eudemonia" onlus, Essenia, Skills, Aps The Club 84Zero84 ed Exarco scs onlus.

Il progetto prevede l’avvio di mirate attività di supporto destinate a realtà che, spesso, soprattutto in contesti difficili, sono gravate da sentimenti di sfiducia e rassegnazione difficili da individuare e contrastare.

Per il raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto “Cose mai fatte” è fondamentale un'azione di sistema territoriale che prevede la collaborazione delle istituzioni pubbliche con rappresentanti del terzo settore, ciascuno in base alle proprie esperienze e competenze. Un'alleanza strategica in grado di consentire un impatto concreto e sostenibile sul territorio di riferimento che incida sul livello di qualità della vita, non solo dei minori coinvolti, ma anche degli operatori sociali impegnati in prima linea.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com